#SempreinSalute - Integrativa Fasdac | RIMBORSI INDIRETTI

Il piano sanitario #SempreinSalute - Integrativa Fasdac è destinato ad integrare la quota che rimane a carico del Dirigente e/o del suo familiare in caso di prestazione effettuata nel network convenzionato del FASDAC, o a valle del suo rimborso parziale in caso di prestazione effettuata al di fuori del network.

Successivamente alla prestazione sanitaria, il Dirigente può richiedere l’integrazione raccogliendo la seguente documentazione:

  • prescrizione del medico curante con quesito diagnostico chiaro ed eventuale altra documentazione medica (esami, referti, …)
  • copia della documentazione fiscale riportante la quota rimasta a suo carico (fattura rilasciata dal centro convenzionato FASDAC) oppure, in caso di prestazione in forma indiretta, effettuata al di fuori del network convenzionato, copia della fattura rilasciata dal medico o dalla struttura sanitaria, insieme alla distinta di liquidazione del FASDAC.

La richiesta di rimborso può essere fatta in due modi: on-line o cartacea.

Per la richiesta di rimborso on-line è necessario entrare nella propria area riservata del sito www.intesasanpaolorbmsalute.com – gestisci la tua polizza on-line – fondi sanitari integrativi – area riservata – sinistri, compilare i campi indicati, caricare i file dei documenti medici e fiscali scannerizzati; successivamente si potrà consultare l’esito della liquidazione o eventuali richieste di ulteriore documentazione.

E’ consigliabile scaricare l’APP tramite la quale è possibile gestire tutto il processo in modo più comodo e rapido.

Per la richiesta di rimborso cartacea si deve compilare il modulo di richiesta di rimborso scaricabile dal sito www.intesasanpaolorbmsalute.com sezione polizze sanitarie collettive – modulistica; il modulo e la documentazione allegata di cui sopra devono essere inviati a: INTESA SAN PAOLO RBM SALUTE SPA c/o PREVIMEDICAL SPA – UFFICIO LIQUIDAZIONI – VA ENRICO FORLANINI N. 24 – 31022 PREGANZIOL (TV) LOCALITA’ BORGOVERDE.

Si ricorda che nella prescrizione medica non deve comparire il solo termine “algia” (es. lombalgie, sciatalgia, cervicalgia,…) ma deve essere sempre indicata la patologia sospetta o accertata per la quale viene disposta l’esecuzione delle prestazioni.

Nel caso si siano avute più prestazioni diverse per la stessa patologia/evento la richiesta deve essere complessiva e comprendere la documentazione relativa a tutte le prestazioni ricevute.

Per entrambe le modalità è possibile attivare il servizio “Segui la tua pratica”, che avvisa tramite sms della ricezione della domanda di rimborso, dell’ordine di pagamento o dell’eventuale rifiuto dello stesso.

Per i dettagli operativi della procedura di richiesta di rimborso accedere al Nomenclatore